vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Carcoforo appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Vercelli

Chiesa Parrocchiale di Santa Croce

Sul luogo dove già anticamente esisteva una piccola Chiesa, i Carcoforesi ne costruirono un'altra più spaziosa, ampliata in più riprese.
L'attuale Parrocchia è stata consacrata nel 1618. Il Papa di allora, Paolo V, concesse una particolare benedizione di cui si ha perenne ricordo in un'iscrizione "altare privilegiato".
Sovrapposta all'altare si trova una magnifica ancona dorata d'epoca barocca di scultore valsesiano, con crocifisso dipinto su tela.
Lungo la navata si possono ammirare i quadri rappresentanti la Via Crucis del Peracino, restaurati intorno al 1950 dal Rappa, pittore originario di Carcoforo.
Due le cappelle laterali: una dedicata alla Madonna, con dipinto dell'Avondo, pittore originario di Balmuccia, l'altra dedicata a San Marco e recentemente restaurata.
Non si può tralasciare la presenza di un organo risalente al 1841, opera di un famoso organaro di Sabbia, Sig. Gippa Bartolomeo. Collocato in cantoira, presenta cassa lignea con decorazione policroma.
L'organo arrivò su un carro fino a Boccioleto, di lì furono le donne di Carcoforo a trasportare a spalle il pesante strumento fino in paese. Come ricompensa, si legge nei Registri della Chiesa, le donne ebbero "una scioppa di vino".
Ancora oggi il visitatore che in una sera d'estate capiti a Carcoforo può ascoltare le note dell'organo che dalla Chiesa si propagano in paese creando una magnifica atmosfera d'altri tempi in occasione di concerti periodicamente organizzati dalla locale Pro Loco.